Home| Corsi di Spagnolo| Cultura Spagnola| Opuscolo| Iscrizione

25-09-2008  
Imparare Spagnolo
A Proposito di E.I.
Perchè spagnolo?
Perchè E.I.?
Opuscolo gratuito
Iscriviti Ora!
Destinazioni E.I.
Alcalá de Henares, Spagna
Salamanca, Spagna
Málaga, Spagna
San Rafael, Costa Rica
Tamarindo, Costa Rica
Cuernavaca, Messico
Corso Spagnolo
Offerta corso
Corsi di Spagnolo
Alloggi
Attività ed Escursioni
Prezzi e Date
Servizi gratuiti
Esame di Livello
E.I.
Video
Album di foto
Referenze
Newsletter
Contattaci
Downloads
Informazioni
Visto
Crediti universitari
Studenti svedesi - CSN
Bildungsurlaub
Partner E.I.
Rappresentanti E.I.
Università e Scuole
Guida Pratica

 Spagna  Costa Rica  Messico
 

GUIDA DELLA SPAGNA

La Spagna è un paese vivo, con una grande varieta’ geografica ed una cultura appassionante. Scopri i differenti aspetti della cultura spagnola parlando con la gente di un piccolo villaggio di pescatori, o approfitta delle opportunità culturali che può offrirti una grande città come Madrid. Partecipa alla vita artistica e intellettuale di una moderna città. O goditi lo stile di vita rilassante delle coste del sud. Sperimenta alcune delle grandi passioni degli spagnoli, come una corrida, un ballo di flamenco, od una piacevole passeggiata nella piazza della città. La storia della Spagna non si riflette solamente nei monumenti e nei musei che visiterai, ma anche nelle leggende che gli spagnoli ti racconteranno. Spiagge di sabbia sottile, sole, vigneti e oliveti, bei paesaggi, tutto questo crea uno scenario ideale per un'indimenticabile esperienza in Spagna.


Clima | Moneta e denero | Mangiare in Spagna – Abitudini e orari  pasti  | Gastronomia | Feste ed eventi annuali

Clima

La Spagna è famosa per la quantità di giorni di sole all’anno. In tutto il paese il clima ha 4 stagioni ben differenziate. La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per viaggiare in Spagna.

Il tempo cambia molto in Spagna. Nonostante ci siano molte giornate soleggiate, le temperature sono abbastanza variabili da una stagione all’altra. È importante scegliere un vestiario adeguato per il periodo nel quale seguirai il corso.
Qui ti diamo alcuni consigli per scegliere il vestiario che potrai portare con te:

Estate: Il sole è molto forte in tutta la Spagna e fa molto caldo. Ad Alcalá e Salamanca, c'è un caldo secco, per cui all’ombra si sta bene. Malaga, stando sul mare, ti permettera’ di godere della spiaggia nel tuo tempo libero. Avrai bisogno di vestiti leggeri come magliette, pantaloni corti, gonne, vestitini ed una giacca per la sera. Le temperature oscillano tra 25 e 35º C o tra 77 e 95º F.

Autunno: Ad Alcalá de Henares e Salamanca il clima e’ molto variabile. Ci sono sia giornate soleggiate che nuvolose. Avrai bisogno di una giacca, un impermeabile, un ombrello e maglioncini, pero’ anche di alcune magliette se dovesse ritornare il sole. Le temperature oscillano tra 5 e 19º C o tra 41 e 66º F.

A Malaga, il clima è soleggiato con temperature miti. A volte il cielo può annuvolarsi, però la maggior parte del tempo c'è il sole. Piove poche volte. Puoi portare con te magliette e quache maglioncino o una giacca leggera. Le temperature oscillano tra 15 e 19 º C o tra 59 e 66º F.

Inverno: Ad Alcalá de Henares e Salamanca, l’inverno è freddo ed a volte nevica un po'. Avrai bisogno di portare con te maglioni pesanti e un cappotto. Le temperature oscillano tra 2 e 15º C o tra 35 y 59º F.

A Malaga, il clima è temperato e soleggiato. Per la sera avrai bisogno di un maglione o una giacca pesante. Le temperature oscillano tra 12 e 15º C o 54 e 59º F.

Primavera. Ad Alcalá de Henares e Salamanca, il tempo cambia molto. A volte piove e quando il cielo è nuvoloso fa freddo, però se torna il sole fa caldo. Avrai bisogno sia di vestiti estivi che invernali. Le temperature oscillano tra 10 e 21º C o tra 50 e 70º F.

A Malaga, il clima è mite e soleggiato. Avrai bisogno di un vestiario da mezza stagione (primaverile-estivo), anche se non devi dimenticarti di portare con te qualcosa di più pesante nel caso che le temperature si abbassino durante la notte. Le temperature sono le stesse che in autunno.

Moneta e Denaro

La moneta spagnola è l'Euro. Gli assegni si possono cambiare in qualunque banca. Le carte di credito Visa, American Express, Mastercard e Diners Club sono accettate nella maggior parte degli esercizi commerciali.
Puoi consultare il cambio attuale della tua moneta con l'Euro qui: www.oanda.com/convert/classic

Se è la prima volta che vieni in Spagna, per favore, leggi attentamente le informazioni qui di seguito riportate sul livello e il costo della vita.

Questi suggerimenti ti aiuteranno a prevedere il denaro necessario per la tua permanenza.
Ti raccomandiamo di portare con te del denaro in effettivo per il viaggio e una carta di credito internazionale per poter prelevare i soldi direttamente durante la tua permanenza; puoi portare con te anche assegni.

Per esempio puoi portare con te all’incirca 90,00 € per le spese del viaggio e i primi giorni in Spagna. I soldi che ti serviranno durante il soggiorno dipenderanno dal tipo di alloggio e dal tipo di corso che avrai scelto. Se hai scelto un corso estivo che include nel prezzo le escursioni e le attività culturali e vivi in una famiglia a pensione completa, avrai bisogno di meno denaro che non vivendo in un appartamento di studenti e frequentando un corso che non includa nel prezzo le attività culturali.

Se vivrai in un appartamento ti consigliamo di prendere in considerazione per lo meno 60,00 € alla settimana.

Abbiamo preparato una lista di prezzi di alcuni articoli e servizi in modo che tu possa compararli con i prezzi del tuo paese: (clicca qui per vedere la lista dei prezzi)

Mangiare in Spagna– Abitudini al momento di mangiare

La colazione

Molte persone a metà mattinata fanno colazione in un bar o in una caffeteria con caffe’ e un bollo . Il succo d’arancia naturale è molto popolare e si può trovare nella maggior parte dei bar. Non ti sorprendere se ti offriranno il succo con una bustina di zucchero. Nelle famiglie la colazione consiste in una tazza di caffè, di latte o di cioccolata, accompagnata da ciambelle, magdalenas, pane tostato o un bollo. Molti studenti approfittano della pausa a metà della mattinata per fare colazione una seconda volta in una caffeteria perchè in Spagna si pranza pi>ù tardi che in altri paesi. La colazione spagnola più tradizionale è composta da churros o porras con cioccolato caldo. Prova in una caffeteria o in una churrería questa tipica colazione , simile ai donuts, appena fritti ogni mattina. Se preferisci una colazione più abbondante puoi mangiare un pezzo di tortilla, un sandwitch misto o un misto con uova.

Il pranzo

Si pranza tra le 13:30 e le 16:00 e il pranzo è il pasto principale per gli spagnoli. Quasi tutti i ristoranti offrono un “menú” all’ora del pranzo che è più economico che scegliere alla carta e può includere piatti gustosissimi. Un “menù” normalmente consiste in un primo piatto, un secondo e un dolce. E’ possibile scegliere tra 2 o 3 opzioni per ogni piatto , ed è incluso anche pane e vino o un altro tipo di bevanda.

Il primo piatto può essere molto leggero come una zuppa o un'insalata o al contrario come lenticchie con chorizo. Il secondo piatto può essere pesce, carne o pollo. Il dolce può essere frutta di stagione, flan o un pezzo di torta. Il vino, che di solito è incluso nel menù, non è delle migliori marche e molte volte gli spagnoli lo bevono con gassosa una bevanda leggermente dolce e rinfrescante frizzante.

Certamente è possibile, pagando un pò di più, ordinare una bottiglia di miglior qualità. Al contrario di ciò che pensano molte persone di altri paesi, non è un’abitudine comune andare a dormire per la siesta dopo il pranzo.

La cena

Gli spagnoli cenano abbastanza tardi rispetto agli altri paesi - fra le 21:00 e le 23:00 – soprattutto durante l'estate o i fine settimana. Mentre alcuni cenano abbondantemente, altri mangiano solo qualcosa di leggero come qualche tapas, un'insalata o un panino. 

Mangiare e  bere senza spendere tanto 

La Spagna ha molto da offrire a coloro che vogliono mangiare e bere senza spendere troppo. Qui potrai trovare alcuni consigli per assaggiare piatti tipici. Abituati a mangiare abbondantemente all’ora del pranzo scegliendo piccoli ristoranti che offrono un menù del giorno a prezzi ragionevoli. Il pesce e i frutti di mare sono meno cari e più freschi che in altri paesi europei. Al momento la Spagna è il secondo paese al mondo per consumo pro capite di pesce e frutti di mare, dopo il Giappone. Di solito mangiare è più caro all’ora di cena che a quella di pranzo.

Per cenare è più economico prendere un bicchiere di vino o di birra di solito accompagnati da tapas in un bar. Con le tapas, potrai anche assaggiare sapori tipici della cucina spagnola senza spendere molto. E’ possibile provare molti piatti tipici mangiando tapas nei bar. Inoltre, non preoccuparti se non parli lo spagnolo e non comprendi il menù , la maggior parte dei bar hanno la tapas esposte al banco affinchè tu possa solo indicare quella che più ti piace.

Gastronomia

L'alimentazione spagnola è apprezzata e valorizzata in tutto il mondo per la sua qualità e per la varietà dei prodotti e dei piatti. In Spagna, le differenze del clima e dello stile di vita fanno sì che ogni regione mantenga per tradizione i pasti tipici della zona. Le ricette spagnole reinterpretate da cuochi internazionali hanno contribuito a collocare la cucina spagnola come una delle più interessanti del mondo della gastronomia. Come nota speciale, l'influenza araba nel sud della Spagna si lascia notare nell'uso di frutta e verdura, dell'olio d'oliva, spezie e naturalmente i dolci dell'Andalusia. In base alla città scelta, gli studenti hanno la possibilità di provare i piatti tipici regionali, come "el Cocido Madrileño", "el cochinillo de Castilla y León", "la Paella de Valencia" o "el Gazpacho Andaluz".

Cocido Madrileño

Senza dubbio, la cucina tipica madrilegna è "El Cocido". In Spagna ci sono molte varietà di questo piatto, ma basicamente è lo stufato di garbanzos, repollo, salsicciotto, sanguinaccio, lardo, ripieno di pane e carne di pollo, vitello o maiale. Normalmente si prende prima un piatto di zuppa di spaghetti con brodo, per secondo lo stufato e per terzo la carne ed il ripieno. 

Comidas de Andalucía

L'Andalusia è la terra della vite e dell'ulivo. In questa regione si producono grandi quantità di olio d'oliva, e di uva, con un sapore speciale, nasce il genuino vino di jerez. Nelle ricette della sua cucina c'è un'influenza esotica araba, soprattutto nei dolci, dove vengono usate molte mandorle, fichi, tuorli di uova e le creme rapprese con il caramello. Le tapas sono una tradizione in Andalusia ed è molto frequente che nei bar, vino o birra vengono accompagnati da piatti di olive.
 
Con la scoperta dell' America, in Spagna arrivarono molti prodotti nuovi, i quali vennero immediatamente incorporati alla cucina spagnola, soprattutto in andalusia. Tra gli ingredienti nuovi spetta segnalare il pomodoro ed il peperoncino, che oggi sono la base di numerosi piatti tipici dell'andalusia, e che conosciamo con il nome generico di "gazpachos". Il gazpacho, è forse uno dei piatti spagnoli universalmente più conosciuti dagli straniei.

Anche in Andalusia si mangia una gran varietà di pesce e frutti di mare. I boquerones si cucinano in molti modi, essendo alcune delle ricette più tipiche, los boquerones al limone alla malagueña, los boquerones fritti e los boquerones in aceto.

Paella de Valencia

La paella è forse il piatto più conosciuto della ricca e variata gastronomia spagnola. L'origine della paella, come in  tutti i piatti della cucina popolare di ogni zona, non è altro che l'unione degli elementi che ogni paese aveva nei suoi dintorni. Nella zona di Valencia c'è una ricca zona di terreni con verdure fresche, così come polli e conigli  per il consumo familiare, ed esiste una zona di risaie. Inoltre, se a ciò aggiungiamo pesce e  frutti di mare nella zona costiera, così come l'olio di oliva proprio di tutta la cuenca mediterranea, abbiamo già tutti gli ingredienti con la quale si realizzano la maggior parte delle paelle classiche. I due tipi di paella più populari sono la paella valenciana, una combinazione di riso, pollo, coniglio pomodoro, fagioli verdi e zafferano e la paella di frutti di mare, fatta con riso e prodotti del mare come la seppia, calamari, cozze, gambas, cicale di mare, aragosta, almejas, aglio, olio di oliva, pomodoro, peperoncino dolce e zafferano. Ci sono molti altri piatti combinati ed elaborati con il riso, come il riso con pollo, riso a banda o riso nero, quest'ultimo piatto è elaborato con l'inchoistro nero dei calamari. Normalmente la paella si cucina in una paella o padella piana e grande e nella maggioranza dei ristoranti la preparano per un minimo di due persone.

Cantabria y Asturias

Il sidro, succo di melaa fermentata, è tradizionalmente la bevanda preferita di questa regione. È quasi un rituale prendere un  sidro. Piccoli gruppi di amici si uniscono in chiges che equivalgono a las bodegas del vino, per dividere un bicchiere di sidro.  Il mescitore è il maestro nel servire il sidro, che deve servirla allargando il braccio con il quale prende il collo della bottiglia ed il braccio con il quale prende il bicchiere stendendolo verso il basso e in questa postura lascia cadere un getto del liquido retto sul bicchiere. Se serve solo una piccola quantità, la persona che lo beve deve lasciare un'po di sidro per risciacquare il bordo del bicchiere prima di passarlo nel bicchiere della persona seguente.
In Asturia e Cantabria risalta anche il buon latte che producono le mucche che pascolano vicino la Punta d'Europa. C'è una gran varietà di piatti basati in prodotti di lattosio, come dolci di riso con lette, formaggi come quello di capre e buon burro. Il formaggio di Cabrales è un formaggio cremoso lavorato con latte di mucca, pecora e capra, avvolto in gogli di castagno e conservato in grotte umide.
La "fabada" è la regina della cucina di Asturias. Un minestrone fatto con fagioli, lardo, sanguinaccio, salsicciotto, prosciutto, costole, prosciutto di spalla e orecchio di maiale.

Se ti piace il pesce, le coste rocciose dell' Asturias offrono abbondanti meros, rape, aragoste, gambas e gamberetto. La Caldereta è un stufato brodoso in una pentola di frutti di mare e pesce condito di aromi, sapori ed orditi. Fabes con almejas è un delizioso stufato de legumi con vongole.

Castilla y León

La zona della Castilla -León fino a Madrid è una regione con numerosi castelli, cattedrali maestrose e fortezze antiche che esistono dall'Età Media. Il pasto tipico di quste terre sono gli arrosti di agnello e porchetta. Aprono l'anello e la porchetta a metà e gli arrostiscono lentamente in un forno a legna grande e tradizionale, per poi essere servito con pane e patate. Segovia è la città più famosa per mangiare questi arrosti, ma a loro volta sono famose Sepúlveda, Ávila e Salamanca.

Altre specialità tipiche di questa regione sono il formaggio di pecora, il sanguinaccio de León (salsiccia di sangue, pane e cipolla) o di Burgos (salsiccia di sangue e riso), il salsicciotto ed il prosciutto montanaro di Salamanca. "El Hornazo"(ciambella pasquale) è una massa di pane con prosciutto montanaro, salsicciotto, tipico di Salamanca. C'è un cotto speciale di questa zona che si chiama "cocido maragato", simile a quello di Madrid ma servito in modo differente.

Galicia

La Galicia è situada al nord-este della Spagna ed  ha una spettacolare costa rocciosa che proporziona un unico abitante: frutti di mari e pesce. Las vierias, o le conchiglie di pellegrini, sono grandi e molto appetitosi. Si possono mangiare direttamente estratti dall' acqua con succo di limone; arrostiti nelle loro proprie conchiglie sparsi del vino locale Albariño de las Rías Baixas o impanati con molliche di pane e spezie. Vale la pena di provare anche i fantastici  percebes ed ostriche. Per preparare il Polipo alla gallega, c'è da  golpear prima il polipo affinchè si rammollisca, cuocerlo, tagliarlo e condirlo con olio e peperoncino. Se serve con "cachelos", le patate galliche, prosciutto di spalla con grelos, prosciutto di spalla cucinato lentamente con los grelos. Impanata gallega, impanata con carne, peperoni e pomodori. Per sopportare il duro freddo d'inverno delle montagne di León e l'umidità dell Galicia, ci sono stufati che scaldano il corpo come "il pote gallego" con salsicciotto, sanguinaccio, verdure, fave bianche e cogollos de berza. Al finale del pranzo e dopo il vino, si prende un liquore forte che si ottiene distillando la pelle dell'uva. A volte, questo liquore si prepara in una pentola di ceramica, si mescola con zucchero e si pone sul fuoco; è tipico della Galicia y se Queimada.

Feste ed eventi culturali

Gennaio 


6 di Gennaio: Giorno dei Re è il giorno più importante di Natale per i bambini spagnoli. Lasciano le loro calze fuori, affinchè i Re Magi vi mettano i regali. In tutte le città spagnole, la notte precedente, il 5 gennaio, i Re Magi sfilano in macchina o con il cammello 
17 di Gennaio: Sant'Antonio. I Madrilegni portano le loro mascotte in chiesa affinchè li benedicano.

Febbraio

Carnavale: In quasi tutte le città, si celebrano feste con maschere, le città più famose sono Tenerife, Cádiz o Sitges (Barcelona).

Marzo

19 di marzo: Las Fallas di Valencia. Nella notte bruciano enormi figure alte fino a 10 metri, fatte di legno e cartone che ardono fino al punto più alto di Valencia. Le figure reppresentative generalmente criticano la política sociale attuale. 

Aprile

Settimana Santa. La festa spagnola più misericordiosa e spettacolare. Ci sono processioni religiose in tutta la Spagna, le più famose sono a Sevilla, Valladolid, Toledo, Murcia y Cuenca.

Arabi e Cristiani ad Alcoy (Alicante). Reppresenta la battaglia del 1275 quando los caballeros católicos y el patrón, San Jorge, riconquistarono la città ed espulsero gli invasori arabi.

Fiera di Aprile (Sevilla) reppresenta l'ospitalità dell'Andalusia. Molti uomini e donne indossano, durante questa fiera, il vestito tipico dell'Andalusia, ballano seviglinese e flamenco, montano a cavallo...Questa fiera è unica per la sua esplosione di colori, musica e balli.

Maggio

Fiera del Cavallo a Jerez. Concorsi ippici, corride di tori, flamenco e balli.

15 di maggio: San Isidro: 2 settimane di corride di tori in onore del patrono di Madrid.

Romería del Rocío in Almonte (Huelva).

Giugno

Metà di giugno-metà di luglio: Festival Internazionale di Musica e Danza di Granada, con orchestre sinfoniche, compagnie di opera e balletti di tutto il mondo per attuare nel recinto della Alhambra.

Metà di giugno-metà di agosto: Festival del Teatro Classico, si celebra nel Teatro Romano di Mérida (Badajoz), costruito nel I secolo AC e ben conservato, per presentare opere Greche e Romane in spagnolo.

La Nottee de San Juan

25 di giugno: Corpus Cristi, si celebra con magnifiche processioni a Toledo e Sitges (Barcelona).

29 di giugno: La Battglia del vino in Haro (La Rioja). Si lanciano l'uno a gli altri migliaia di litri di vino delizioso de La Rioja. Si può vedere come la gente usa la borraccia del vino come unica arma.

Luglio


Sanfermines (Pamplona). Famosi per il recinto dove liberano i tori per le strade di Pamplona (Navarra). Una settimana continua di feste, bere vino e spettacoli.

Agosto

Molte Feste e Sagre locali si celebrano per tutto il paese in agosto e settembre. Concerti, fuochi artificiali, fiere per i bambini, musica e balli in molte Piazze Maggiori.
- Málaga: Fiere in Málaga intorno al 19 di agosto. L'ambiente festival con musica, corride di tori, sagre.
- Alcalá de Henares: Festa di San Bartolomeo intorno al 24 di agosto. Sagre, parchi di fiere ambulante, teatri nelle strade, fuochi artificiali. Eventi speciali celebrati in ogni Associazione.
- Salamanca: Fiere di Vergini de la Vega inizia l'8 di settembre con attività per bambini, danze tradizionali, parchi di fiere ambulanti, teatro, sagre e fuochi artificiali.

El Místeri di Elche (Alicante) è l'opera più antica del teatro religioso d'Europa sul mistero cristiano.

Mediados di agosto: La Settimana Grande in San Sebastián con il Festival di Musica per la Strada, fuochi artificiali, eventi sportivi e Tori di fuoco.

28 di agosto: Festa della Tomatina copre tutte le strade di Buñol (Valencia) con pomodori.

Settembre

24 di settembre: La Merced si celebra a Barcellona con concerti, fuochi artificiali e comparse di Giganti e Cabezudos. 

Ottobre

Settimana dal 9 di ottubre: settimana Culturale Cervantina (Alcalá de Henares) mercato medievale, teatro e musica.

12 di ottobre: Festa del Pilar (Zaragoza): I bambini di Zaragoza vestono con vestiti regionali per processioni e competizione del ballo della jota.

Novembre


Dicembre

Feste Natalizie

31 di dicembre: Notte Vecchia, molti Madrilegni si riuniscono alla Puerta del Sol per mangiare 12 chicchi d'uva, uno per ogni rintocco di campana della mezzanotte.

Dati sulla Spagna

Nome completo del paese: Regno di Spagna
Area: 504,784 km quadrati.
Popolazione: 40,5 milioni (livello di crescita 0,1%)
Capitale: Madrid (popolazione 3 milioni)
Regioni: La Spagna è divisa in 17 comunità autonome.
Nacionalità: Spagnola (comunque alcuni catalani e baschi dimostrano il loro spirito di indipendenzia)
Lingue: Castigliano (ufficiale) 74%, Catalano 17%, Gagliego 7%, Basco 2%
Zona oraria: GMT/UTC + 1 ora in invierno o due ore in estate (dall' ultima domenica di marzo all'ultimo sabato di settembre)
Religione: 90% cattolica
Governo: Monarchia costituzionale
Presidente: José María Aznar
RNB: $720,8 billones
RNB per capita: $18.000
Crecimiento anual: 4%
Inflazione: 2,9%
Industrie Principali: Tessile e abbigliamento, alimentazione e bevande, metalli, prodotti chimici, costruzioni navali, turismo.
Mercati Principali: EU (Francia, Germania, Italia, Portogallo, Regno Unito, Benelux), EE.UU.
Membro dell' EU:
Participante della zona Euro:
Bandiera: Tre fasce orizzontali di colore rosso (superiore), giallo (doppia fascia) e rosso, con lo Scudo nel centro della fascia gialla, lo scudo include il sigillo reale segnato dalle Colonne di Ercole, che reppresentano le due montagne (Gibraltar y Ceuta) una per ogni lato dello Stretto di Gibilterra.


Dati per i viaggiatori

Visas: Spagna, unita con l' Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Olanda e Portogalllo, Grecia, Svezia, Danimarca e Finlandia, forma parte dei paesi dell'Accordo Shengen, il quale stabilisce l'abolizione delle frontiere fisiche tra gli stati firmanti. I cittadini degli U.S.A., Canada, Australia, Nuova Zelanda. Israele e Giappone sono quelli  che possono entrare in Spagna come turisti fino a 90 giorni. Coloro che possiedono il passaporto dell'Unione Europea possono entrare ed uscire quando vogliono.
Elettricità: 220V, 50 Hz
Pesi e misure: Sistema metrico
Turismo: 51 milioni di visitatori

Geografia

La Spagna ed il Portogallo dividono la Penisola Iberica, un'area quasi quadrata nell'ultimo angolo del sud-est d'Europa. La Spagna occupa l'80% della penisola ed ha quasi 505.000 Km quadrati che la convertono nel paese più grande dell'Europa dell'Est, dopo della Francia. Più della metà del paese è sugli altopiani e ci sono cinque catene montuose importanti. Con un'altura media di 650 m, è il paese più alto d'Europa dopo la Svizzera. Il paesaggio è molto vario, dal deserto dell'Andalucía fino alla terra umida e verde della Galicia, dalle pianure di Castiglia-La Mancha bruciate dal sole d'estate fino alle Cime d'Europa e ai Pirenei coperti di neve. Il punto più alto è la Cima del Teide (Tenerife) da 3.719 m. Le Isole Canarie, situate nell'Oceano Atlantico a est del Marocco, formano una comunità autonoma che appartiene alla Spagna.

Miglior  periodo per visitare la Spagna

I mesi migliori per visitare la Spagna sono Aprile, Maggio, Giugno e Settembre, Ottobre. Durante questo periodo fa un buon tempo, evitando il caldo che potrebbe essere eccessivo in estate e l'affollamento del turismo spagnolo ed internazionale. Tuttavia, ci sono zone Spagnole, dove il tempo è buono durante tutto l'anno. L'inverno nella costa del Sud e Sud-Est è soave, mentre nel nord-Est o nelle spiaggie e montagne del Nord. se si vogliono conoscere le feste, si veda la lista dei Festival.

Orario Commerciale 

La maggioranza degli orari commerciali dei negozi in tutto il paese sono dalle 9:30 h. alle 14:00 h. e dalle 17:00 h. alle 20:00 h., dal  lunedì al sabato. Dalle 14:00 h. alle 17:00 h. i negozi sono chiusi per la famosa siesta spagnola. Il sabato, molti negozi piccoli per esempio le tabaccherie sono aperte solo fino alle 14:00 h. I centri commerciali, i grandi magazzini ed i supermercati restano aperti dalle 10:00 h. alle 21:00 h. o alle 22:00 h. Ristoranti: i ristoranti sono aperti dalle 13:00 h. alle 16:00 h. per il pranzo e dalle 20:00 h. alle 23:00 h. per la cena. Nei piccoli ristoranti e bar, è possibile prendere qualche menù in qualsiasi ora. Banche: le banche sono aperte dalle 8:30 h. fino alle 14:30 h. dal lunedì al venerdì, ad eccezione dei mesi di ottobre ed aprile, entro i quali sono aperte il sabato dalle 9:00 alle 13:00 h. Servizi Pubblici: la maggioranza dei servizi pubblici come i comuni ed i centri di salute sono aperti dalle 9:00 h. alle 14:00 h. dal lunedì al venerdì


Escuela Internacional Central Registration Office
C/ Talamanca, 10, 28807 Alcala de Henares (Madrid), Spain
Telephone: +34 91 883 12 64, Fax: +34 91 883 13 01
e-mail: info@escuelai.com

Cultura spagnola
Don Quijote de la Mancha
Letteratura spagnola
Città e Province
Feste spagnole
Tipicità Spagnole
Spagnoli Internazionli
Cuicina spagnola
Plaza Mayor di Salamanca
Guida pratica di...
Corsi di Spagnolo
Spagna
Málaga
Costa Rica
Messico
Referenze

"La Escuela Internacional permette di sperimentare un mondo vario ed interessante. Le lezioni si apprendono molto rapidamente in un'atmosfera simpatica e rassicurante per Studentessa di spagnolo quanto riguarda la cultura spagnola, il cibo, gli orari e le feste."
Testo completo.

 

Canada, 16 anni, Studentessa